Charme e fantasia: i gioielli d’artista di Marina Ripa di Meana

La vendita di gioielli di Pandolfini è sempre attesa con interesse da collezionisti e operatori, quella della prossima sessione, che si terrà il 23 giugno, lo sarà ancor più e vivrà un momento veramente speciale, un po’ unico, come unici sono i gioielli che saranno proposti con sezione e catalogo dedicati: i gioielli appartenuti a Marina Ripa di Meana.
Charme e fantasia: i gioielli d’artista di Marina Ripa di Meana

Donna controcorrente con una grande passione e sensibilità per l’arte e per la moda è, forse, spesso ricordata per il suo apparire caratterizzato dalla voglia di ornarsi di accessori eccentrici, insoliti e assolutamente singolari: non vi era red carpet, prima teatrale, sfilata di moda in cui non si presentasse sfoggiando uno dei suoi gioielli stravaganti e fuori misura, forse è più semplice dire esuberanti come lei, che in certi casi erano dei veri oggetti d’arte di design, in altri erano firmati da grandi artisti, gli uni e gli altri erano degli unicum che su di lei diventavano capolavori.
Pandolfini è orgogliosa di aver avuto l’opportunità di organizzare la vendita e di presentare un catalogo che alterna ai gioielli alcune immagini che ritraggono Marina Ripa di Meana, vivace e luminosa protagonista della vita mondana dagli anni della Dolce Vita romana a quelli social di questi anni 2000.
Tra i 43 lotti ricordiamo una grande Spilla a colonna in oro, onice e diamanti (lotto 415), un Bracciale a forma di fiocco in oro giallo con diamanti e una grande acquamarina (lotto 405), un altro Bracciale rigido di forma geometrica con diamanti firmato Schullin (lotto 422), a dimostrazione di quanto li amasse ecco i Bracciali Momolite di J.Rivière (lotto 435) e il Bracciale a forma di grande Diamante in filo di acciaio (lotto 425).

Tutti i lotti in catalogo saranno esposti a Roma dal 25 al 27 maggio nella sede Pandolfini di Via Margutta 54 e a Milano nella sede di via Manzoni 45 dal 10 al 12 giugno, mentre dal 18 al 22 giugno sarà aperta la consueta esposizione pre asta nei locali di Palazzo Ramirez-Montalvo a Firenze.
In esposizione anche i gioielli e gli orologi che saranno venduti nella medesima sessione: 23 e 24 giugno.

Esulando dai monili di Marina ripa di Meana, tra i protagonisti della vendita vi è senza dubbio un anello con diamante davvero eccezionale nel design della montatura, nel taglio e nelle qualità stesse della pietra, parliamo di un ANELLO in platino con diamante a goccia di ct 5.29 firmato Bulgari che ha una valutazione di 60.000/90.000 euro.
A brillare in asta anche un altro ANELLO con diamante, questa volta con taglio brillante di ct 8.67 montato a solitario in oro bianco per il quale sono richiesti 180.000/300.000 euro, ma anche una bella ed elegante COLLANA riviera in oro bianco e diamanti per ct 29 conservata nella sua scatola originale, in catalogo per 30.000/45.000 euro, e ancora un ANELLO con diamante taglio brillante di ct 3.31, montato anch’esso a solitario in oro bianco, la cui stima è di 12.000/15.000 euro.
Per eleganza spicca una COLLANA con la parte frontale costituita da due file di diamanti e uno di perle fermati da due elementi che simulano foglie e boccioli stilizzati dai quali si diparte la paste posteriore, un filo semirigido intervallato da piccoli castoni con diamanti, questo elegante monile di gusto fin de siècle, ha una stima di 4.000/6.000 euro.
Torniamo agli anelli ma passiamo alle pietre di colore, anch’esse sempre molto apprezzate soprattutto se provengono dalle miniere di maggior qualità come quelle colombiane per gli smeraldi, ricordiamo un ANELLO in platino con smeraldo colombiano di ct 2.70 affiancato da diamanti valutato 12.000/15.000 euro.
Interessante presenza di preziosi firmati Cartier, alcuni tra i più iconici e conosciuti, come la SPILLA PANTHÈRE in oro giallo la cui richiesta è di 1.500/2.500 euro, mentre sono valutati 11.000/16.000 e 5.000/8.000 euro un BRACCIALE rigido e un ANELLO entrambi in platino e giallo con diamanti bianchi e fancy; della medesima serie il catalogo presenta anche un paio di orecchini, tutti e tre i lotti sono corredati dalla loro scatola originale.
Da ricordare ancora una bella serie di spille animalier; pappagalli, mosche, api in oro bianco e giallo, con diamanti, perle, smalti colorati e pietre di colore.
Il giorno seguente, 24 giugno, sono di scena gli orologi, un settore nel quale Pandolfini riveste un ruolo importante guadagnandosi un’attenzione particolare specialmente in relazione al marchio Rolex, della maison svizzera infatti il dipartimento presenta sempre una bella a ricca selezione di montre. Per questa prossima asta segnaliamo un ROLEX DAYTONA ref 6265 in acciaio del 1966 conservato nella sua scatola originale e corredato da garanzia che è stimato 30.000/50.000 euro, mentre sono richiesti 12.000/18.000 euro per un ROLEX DAYTONA ref 16518 in oro giallo anch’esso con scatola e garanzia, e 7.000/9.000 euro per un ROLEX EXPLORER ref 1016 in acciaio del 1966.
Non mancherà nemmeno un altro marchio che ha fatto la storia dell’alta orologeria svizzera, dal 1939 sempre al polso degli uomini più eleganti: Patek Philippe; fra questi segnaliamo di un orologio PATEK PHILIPPE NAUTILUS ref. 4700 in oro giallo, corredato di scatola e garanzia.

Questa è solo una piccola selezione dei lotti di entrambi i cataloghi, lotti che saranno tutti esposti, assieme a quelli della vendita dedicata a Marina Ripa di Meana, a Roma dal 25 al 27 maggio nella sede Pandolfini di Via Margutta 54 e a Milano nella sede di via Manzoni 45 dal 10 al 12 giugno, mentre dal 18 al 22 giugno sarà aperta la consueta esposizione pre asta nei locali di Palazzo Ramirez-Montalvo a Firenze.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Italojewerly WW

Social Media

Non perderti le ultime

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

No spam, solo aggiornamenti. Inoltre potrai rimuoverti con un click.