Quotazione oro: come viene stabilita e cosa la condiziona? E quale relazione con Dollaro e Fed

La quotazione oro viene stabilita a Londra per mezzo del Fixing dell'oro, un sistema che si basa sulle decisione di un gruppo di importanti banche internazionali che commercializzano l'oro sui mercati azionari...
Quotazione oro: fattori e relazioni

La quotazione oro viene stabilita a Londra per mezzo del Fixing dell’oro, un sistema che si basa sulle decisione di un gruppo di importanti banche internazionali che commercializzano l’oro sui mercati azionari e che si riuniscano ogni giorno per stabilirne il valore.

Ciò che condiziona la quotazione oro sono il volume degli scambi commerciali di investitori piccoli e grandi ma oltre alla normale legge economica della domanda e dell’offerta ci sono altre logiche che condizionano l’andamento del prezzo aureo.

I maggiori fattori di condizionamento del prezzo dell’oro sono il dollaro e le politiche economiche della Fed, il dollaro è estremamente diffuso in tutto il mondo, tanto da essere detenuto come riserva finanziaria da molti stati.

La tesi del condizionamento che il dollaro e le politiche della Fed hanno sull’andamento finanziario è palesemente accettata, tanto che nei momenti in cui si stabiliscono le linee guida della Fed vengono considerati di estrema importanza per comprendere le previsioni non solo dell’oro ma dell’andamento generale finanziario.

Una tesi che anche se non possibile da riscontrare in modo esatto ha le sue ragioni di essere in virtù dell’importanza che il dollaro esercita ancora sugli equilibri finanziari mondiali.

Nei casi in cui la Fed attua politiche economiche espansive la quotazione oro e di altri metalli preziosi utilizzati per investimento acquisterebbero valore a causa del relativo aumento dell’inflazione.
In caso invece la Fed attui politiche monetarie che inducano ad un maggiore rigore il prezzo aureo tenderebbe a stabilizzarsi al ribasso andando ad aumentare il prezzo del dollaro che rimane una valuta ancora piuttosto diffusa.

Nonostante ciò da alcuni anni paesi forti come Brasile, Russia, India, Cina, ecc hanno realizzato accordi commerciali e finanziari tra loro per svincolare le proprie economie dalla dipendenza dal dollaro.
Un fatto che nel lungo periodo potrebbe portare al ridimensionamento dell’influenza del dollaro e delle politiche economiche della fed sulla economia e la finanza mondiale.


Autore articolo: Comproorosubitofirenze.it

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp

Social Media

Non perderti le ultime

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

No spam, solo aggiornamenti. Inoltre potrai rimuoverti con un click.