Storia dell’oro ed il suo mistero

La storia dell'oro, la sua evoluzione e la sua capacità di confermare il proprio ruolo di elemento cruciale nel progresso delle civiltà dell'uomo è qualcosa di unico, irripetibile quasi inspiegabile.
Storia dell'oro

Nell’era digitale e della finanza moderna un bene prezioso come l’oro dovrebbe essere considerato come un pezzo di antiquariato magari di grande valore ma non capace di raffrontarsi nei mercati globali alla pari con azioni e beni di investimento oltre che con le attualissime criptovalute.
La storia dell’oro, la sua evoluzione e la sua capacità di confermare il proprio ruolo di elemento cruciale nel progresso delle civiltà dell’uomo è qualcosa di unico, irripetibile quasi inspiegabile.

Nonostante la conoscenza che abbiamo di esso ci fornisca mille motivi per giustificare il suo successo nei vari ambiti specifici, quando mettiamo insieme tutti i vari pezzi del puzzle ci rendiamo conto di quanto questo prezioso metallo è stato troppo presente e troppo importante per migliaia di anni.
Di fronte a tanta storia e grandezza ogni logica ed ogni discorso che può avere un senso compiuto se riferito ad un singolo ambito perde il suo valore se guardiamo la storia dell’oro nel suo complesso.
A contribuire a rendere inspiegabile tanta grandezza ci si mette anche la scienza, in continuazione si scoprono nuovi utilizzi nel quale l’oro rimane il protagonista grazie alle sue moltissime peculiarità che lo rendono attuale anche nei settori più innovativi.

Medicina, elettronica, industria aerospaziale sono solo alcuni dei settori strategici in cui l’oro offre soluzioni ottimali a problemi reali, senza parlare del suo ruolo nella finanza moderna dove è considerato non solo il bene rifugio per eccellenza ma il cardine su cui si basano le fondamenta dell’economia.

La sua importanza nell’economia è tale che ingenti riserve d’oro sono stoccate e mantenute dai governi dei paesi più ricchi e potenti con una gelosia ingiustificabile per un bene che non è direttamente strategico per la sopravvivenza.

La provenienza dell’oro è un altro fatto nel quale pensavamo di sapere tutto ma che in realtà come accade in molti casi viene ciclicamente stravolto da nuove scoperte che rendono infantili le spiegazioni che solo pochi anni venivano considerate luminari.
Ancora oggi non possiamo certo dire di avere una spiegazione esaustiva di come si forma l’oro come dimostrato dal fatto che nessuno ha ancora trovato un modo per realizzarlo in modo artificiale.
Le ultime conoscenze hanno rivelato che nello spazio esistano giacimenti d’oro su pianeti ed asteroidi, questo vuol dire che questo elemento è presente nell’universo anche se forse in proporzione limitata rispetto ad altri elementi.

Quello che le teorie più innovative sono riuscite a spiegare è che l’oro come altri metalli pesanti si formano grazie all’energia derivante da impatti planetari, l’enorme quantità di energia liberata da queste collisioni quando incontra il giusto mix di elementi porta alla creazione di oro, platino e di tutti gli altri metalli presenti in natura.
Ovvio è pensare che gli elementi necessari alla creazione dell’oro siano più rari rispetto ad altri metalli più comuni non solo sulla terra ma in tutto l’universo.
Per dare l’idea di quanta energia sia necessaria alla creazione dell’oro e degli altri metalli basti pensare che, da quanto ci è dato sapere, nemmeno dopo le devastanti (per la dimensione umana) esplosioni nucleari sono state rilevate formazioni di metalli.


Testo scritto da Comproorotoscana.it

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp
Italojewerly WW

Social Media

Non perderti le ultime

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

No spam, solo aggiornamenti. Inoltre potrai rimuoverti con un click.